MANUTENZIONE DEL PRODOTTO

I nostri prodotti sono realizzati per durare nel tempo, nella fase di produzione vengono adottati tutti gli accorgimenti necessari per aumentarne la vita utile. Applichiamo tutta una serie di elementi/materiali per accrescere resistenza e durabilità, nonostante generi un aumento dei costi/tempi di produzione.

Tuttavia con un utilizzo particolarmente intenso, o se non viene adottata la giusta attenzione e premura, alcuni elementi del prodotto possono essere soggetti ad usura.

In questa pagina sono presenti tutte le indicazioni/consigli per far tornare un nostro prodotto (quasi) a nuovo.

Offriamo inoltre ai nostri clienti un servizio di ‘rigenerazione‘. Ritiriamo il prodotto e applichiamo tutti gli accorgimenti per eliminare/ridurre il segno dell’usura e del tempo, donandogli una seconda vita e rendendolo al cliente (quasi) a nuovo.

Il costo di questo servizio è di 35,00 € (comprensivo di spese di spedizione per il ritiro/restituzione). Per usufruirne invitiamo il cliente a contattarci nella pagina “CONTATTI” o ai nostri indirizzi email (per alcuni prodotti il servizio potrebbe essere rifiutato, se non ci sono le condizioni per il ripristino).


MANUTENZIONE DELLA PELLE

La pelle presente sui prodotti deve essere trattata con la massima cura ed attenzione per evitare che si formino graffi, macchie o abrasioni. La pelle è un materiale delicato che si può facilmente danneggiare se non vengono prestate le dovute accortezze.

In caso di graffi o macchie è consigliabile utilizzare solo prodotti specifici per trattare la pelle, di marche di alto livello qualitativo. Applicare una piccola quantità in zone non a vista (per esempio sulla base), solo se reagisce positivamente senza danneggiare il materiale applicare sull’intero prodotto. E’ consigliabile fare più passaggi con piccole quantità di prodotto, verificando volta volta il risultato. Applicare grosse quantità può portare a reazioni impreviste e irreversibili. Se viene usato un panno per l’applicazione del prodotto essere molto delicati, passaggi troppo energici e ripetuti possono danneggiare la pelle o scolorirla.

E’ assolutamente sconsigliato usare rimedi casalinghi, prodotti aggressivi o alcool, il rischio è di danneggiare ulteriormente il prodotto.

Essendo ogni pelle utilizzata diversa dall’altra non c’è una soluzione univoca ed universale per la sua manutenzione.

Per coprire graffi, macchie, scolorimenti o abrasioni su pelli NERE, può essere utilizzata una tintura nera specifica per pelle/cuoio. Si raccomanda estrema attenzione e premura, seguendo le indicazioni precedentemente indicate. Nonostante la tintura nera sia generalmente adatta a quasi tutti i tipi di pelle nera, verificare che la tonalità di colore sia compatibile con la pelle da trattare (generalmente non è adatta per pelli nero opaco). Per pelli di altri colori applicare una tintura solo ed esclusivamente se è di un colore perfettamente compatibile con la pelle (fare prima delle prove su parti non a vista), il rischio è che si formino macchie o aloni antiestetici.

Un rimedio per la pulizia della pelle che spesso si è rivelato efficace e poco rischioso è fare dei passaggi con un panno imbevuto con una soluzione di acqua e latte (50/50). Verificare che il panno non scolori e abbia una consistenza delicata. Fare passaggi molto leggeri, aspettando che la superficie si asciughi e verificando volta volta il risultato. Per evitare che si formino aloni è consigliabile fare il passaggio su tutta la faccia interessata e non solo sulla macchia da trattare. Si auspica un’estrema attenzione nel fare l’operazione, delicatezza e pazienza. Provare prima il trattamento su un punto non a vista. LA TONALITÀ DI COLORE DELLA PELLE POTREBBE LEGGERMENTE SCURIRE O VARIARE DOPO IL TRATTAMENTO.

Evitare assolutamente macchie di unto, che spesso sono irreversibili
o molto difficili da eliminare.

Evitare di lasciare i prodotti al sole, sopratutto nei periodo estivi. Alcune pelli, già dopo poche ora di esposizione, si possono sbiadire. Gli scolorimenti causati dall’esposizione solare sono quasi sempre irreversibili. Se a causa dei raggi solari si è formato uno stacco di colore antiestetico, l’unico rimedio adottabile è esporre la parte non scolorita al sole per qualche ora, in modo da uniformare il colore. Si invita tuttavia a prestare la massima attenzione, verificando molto regolarmente il risultato, il rischio è un ulteriore peggioramento.

La pelle scamosciata, o tipologie simili, vanno trattate con estrema attenzione ed accortezza. Sono pelli che si possono macchiare con estrema facilità e la rimozione della macchia può essere molto difficile. Prestare attenzione a dove la borsa viene appoggiata, evitare che strusci su superfici/oggetti e accertarsi di toccare il materiale solo con mani pulite.

In caso di macchie, graffi o abrasioni, o altri danni alla pelle, il consiglio più raccomandato è di rivolgersi a tintorie specializzate nel trattare prodotti in
pelle.

Non rispondiamo di danni alla pelle generati dal tentativo di pulirla o di eliminare graffi, macchie o abrasioni. Anche se createsi seguendo i suggerimenti precedentemente indicati.


MANUTENZIONE DELLA PELLE SINTETICA

La pelle sintetica è un materiale che generalmente può essere facilmente pulito senza rischiare grossi effetti collaterali.

Il consiglio è di pulire la superficie interessata con uno straccetto o una spugna leggermente imbevuto d’acqua. Essere delicati nel passaggio, verificando volta volta i risultati.

Se pulendo la pelle sintetica con l’acqua si creano aloni antiestetici, inumidire il meno possibile il panno, in modo che sia poco impregnato d’acqua e sulla superficie non rimangano accumuli. Passare il panno su tutta la sezione interessata in modo omogeneo compiendo rotazioni circolari.

E’ assolutamente sconsigliato usare rimedi casalinghi, prodotti aggressivi (come sgrassatori) o alcool, il rischio è di danneggiare ulteriormente il prodotto.

Alcune pelli sintetiche possono rischiare abrasioni se strusciate su superfici ruvide, si invita pertanto nel prestare attenzione a dove viene appoggiato il prodotto e a non sfregarlo ad oggetti/pareti.


MANUTENZIONE DEL TESSUTO

Si invita ad usare estrema premura nella pulizia degli elementi in tessuto. Non mettere l’intero prodotto in lavatrice o ad ammollo. Non usare acqua calda che potrebbe scolorire o sciupare il tessuto. Qualunque trattamento deve essere estremamente delicato per evitare di danneggiare il materiale.

Se il tessuto dovesse essere stirato usare temperatura non troppo alte. Adattare la temperatura in base al tipo di tessuto, i tessuti sintetici si possono danneggiare a temperature elevate. Si consiglia di non usare il vapore, perché può danneggiare altri materiali vicini o materiali integrati non visibili dall’esterno. Inoltre il vapore può creare ondulature antiestetiche su alcuni tessuti sintetici. Si consiglia di stirare mettendo sempre un panno in cotone tra il ferro e il tessuto.


MANUTENZIONE DELLA CAMERA D’ARIA

La camera d’aria può essere facilmente pulita con acqua calda o con una soluzione di acqua e sgrassatore universale. Se viene utilizzato lo sgrassatore universale prestare estrema attenzione a non farlo finire su altri materiali, perché potrebbe facilmente danneggiarli. Evitare fonti di calore sulla camera d’aria, potrebbero deformare il materiale.


MANUTENZIONE DEL PVC

Il PVC può essere facilmente pulito con acqua calda. Per le macchie più ostiche può essere usata una soluzione di acqua e sgrassatore universale, tuttavia la concentrazione di sgrassatore universale deve essere bassa, perché potrebbe scolorire il materiale. Fare passaggi molto delicati, aspettando che la superficie si asciughi e verificando volta volta il risultato. Per evitare che si formino aloni è consigliabile fare il passaggio su tutta la faccia interessata e non solo sulla macchia da trattare. Se viene utilizzato lo sgrassatore universale prestare estrema attenzione a non farlo finire su altri materiali, perché potrebbe facilmente danneggiarli. Evitare assolutamente fonti di calore sul PVC, potrebbero deformarlo.

Il PVC può perdere un po di colore sugli angoli/pieghe, in quanto è un materiale sviluppato per stare disteso, e non per essere piegato. Il materiale, subendo una sollecitazione di questo tipo, tende a danneggiarsi superficialmente, questo non compromette la resistenza, ma porta ad un deterioramento del colore in quel punto. E’ un aspetto che caratterizza questo materiale, in linea con il suo aspetto “urban” e “underground”. Questo processo tende tuttavia ad amplificarsi se il prodotto non viene trattato con accortezza, ma viene maltrattato o riempito eccessivamente. Una soluzione per ridurre l’impatto estetico di questa reazione è dipingere la parte scolorita con pennarelli (o altri coloranti) indelebili. Prestare attenzione ad utilizzare solo colori che siano molto simili, se non uguali, al colore del materiale. Spesso è sufficiente un colore anche non perfettamente compatibile per nascondere il problema. Applicare il colore in maniera molto mirata, evitando di creare macchie dove non necessario.


RIPRISTINO DELLA FORMA

I prodotti se non trattati con accortezza, o se sovraccaricati, possono subire una deformazione o un alterazione della forma originale. Questo aspetto, nella quasi totalità dei casi, può essere eliminato, ripristinandone la forma originaria.

Il trattamento da adottare per il ripristino è quello di portare il prodotto alla forma iniziale utilizzando materiali di riempimento/sostegno (es: se il prodotto è stata schiacciato, perdendone la bombatura originale, può essere riempito internamente con fogli di giornale o stracci, in modo da ripristinare la forma iniziale). A questo punto indirizzare un phon per capelli nella parte da “rimodellare”, gettando aria calda per qualche minuto, in modo da ammorbidire il materiale. Farlo poi raffreddare per 15/20 minuti, in modo che si indurisca nuovamente assumendo la forma desiderata. Fare più passaggi di questo trattamento, fin quando il prodotto ha acquisito la forma originale. Verificare volta volta che non ci siano reazioni avverse.

Non appoggiare il phon direttamente su nessun materiale ed evitare esposizione troppo prolungate al calore, il rischio è che il materiale si danneggi o si deformi in maniera irreversibile. Evitare questo trattamento sul PVC. Non utilizzare come materiali di riempimento/sostegno materiali plastici o altri materiali che si potrebbero fondere/scolorire con il calore, i materiali consigliati sono carta, cartone e stracci in cotone.


MANUTENZIONE DELLE TRACOLLE/MANICI

Sui lati delle tracolle in pelle/pelle sintetica (e su alcuni tipi di manici) con il tempo si possono formare alcuni sfilacciamenti. Si tratta di un materiale antistrappo integrato che viene utilizzato per aumentare la durabilità e la resistenza del prodotto, evitando che la pelle/pelle sintetica si strappi o si deformi, ma che talvolta, con l’utilizzo, può sfilacciare.

Questi sfilacciamenti possono essere facilmente rimossi strappandoli, tagliandoli con delle forbicine o bruciandoli (con estrema attenzione) con un accendino.

Sui lati delle tracolle/manici in pelle, nella parte dov’è presente la pelle grezza, con l’usura alcune pelli si possono leggermente spelacchiare. I pelucchi possono essere rimossi bruciandoli con un accendino. Si prega di prestare estrema attenzione nello svolgimento di quest’attività. Tenere la fiamma non troppo vicina alla pelle e solo per pochi istanti. Non bruciare direttamente la pelle, ma solo i pelucchi, tenendo la fiamma a 0,5/1 cm di distanza del prodotto. Stare estremamente attenti che la fiamma si esaurisca, e che invece non scaturisca un processo di combustione destinato ad espandersi. La pelle a contatto con la fiamma si può deformare o danneggiare in maniera irreversibile, e più anche generare un principio di incendio, prestare quindi estrema attenzione.


Se avete ulteriori richieste, dubbi, o non sono chiari alcuni trattamenti, non esitate a scriverci, cercheremo di assistervi al meglio in modo di mantenere i nostri prodotti nel miglior stato possibile.